Numerologia

La numerologia è lo studio dei numeri e la loro interpretazione esoterica in relazione con oggetti o esseri viventi. Al numero viene dato un significato simbolico.

Anche per i grandi filosofi e studiosi l’universo si esprime in numeri. Così come Platone, pure la cultura cinese li definiva essenza della conoscenza e dell’armonia cosmica (macro e microcosmo).

Gli egizi associavano i numeri ai loro dei, che ne prendevano le caratteristiche: 1 Atum dio sole creatore, 3 Horus figlio di Iside e Osiride.

Pitagora fondò a Crotone una scuola esoterica, dove insegnava matematica sacra, oltre ad altre materie, per la quale l’universo non è caotico, ma codificabile con l’interpretazione dei numeri. Il numero 1 è detto parimpari, cioè né pari né dispari, l’unità che genera tutti gli altri, la monade. Il 3 è la somma del 2 pari e dell’1 dispari, quindi perfetto, la creazione. 37 Il numero 7 è il numero della perfezione ciclica, della spiritualità, e associato alla figura del cerchio. Quindi anche il 7 è numero perfetto, come il 10 che simboleggia l’universo e, ridotto a una cifra, riporta all’1.

La Tetraktys della scuola pitagorica, considerata dio dell’armonia, è composta da 10 punti disposti su 4 linee in ordine crescente, a formare un triangolo equilatero, e rappresentano i quattro elementi naturali: 1 fuoco, l’unità – 2 aria, la dualità, il maschile e il femminile – 3 acqua, misura spazio tempo, creazione – 4 terra, la materialità. Questi sono gli stati di aggregazione della materia (ardente, gassoso, liquido, solido).

La stessa numerologia viene applicata su alcuni dei 12 Quarzi Maestri descritti da Katrina Raphaell, scrittrice e maggior esperta di cristalli a uso “terapeutico”, tra virgolette da non confondere con la terapia medica. I Quarzi Maestri sono stati individuati nel tempo, mentre aumentava la consapevolezza di Katrina. Essi sono un messaggio che arriva dal regno minerale per la nostra evoluzione.

mathematics, pay, digits-1044079.jpg